Suggerimenti per gli scatti > Foto del cielo notturno

    Livello: Principiante

    LEZIONE 14Foto del cielo notturno

    Lunghezza focale: 16 mm (equivalente a 35 mm), f-stop: 2,8, Velocità dell'otturatore: 30 secondi.

    Hai mai desiderato fotografare un cielo notturno? Con la tecnica giusta, la tua fotocamera può catturare una miriade di sorgenti di luce sopra di noi. In questo approfondimento proponiamo un'introduzione per principianti alla creazione di splendide foto notturne.

    Prepararsi per fotografare le stelle

    Il segreto per ottenere splendide foto del cielo notturno è scegliere l'ambiente giusto.
    Nelle aree urbane di grandi dimensioni, le luci artificiali (che generano il fenomeno del cosiddetto "inquinamento luminoso") illuminano il cielo rendendo le stelle più difficili da vedere. Per realizzare foto di stelle splendide, ti consigliamo di raggiungere un punto elevato o la cima di una montagna con scarso inquinamento luminoso e un cielo sereno; tuttavia, puoi provare a fotografare anche da un parco da cui non sono visibili le luci della città.
    Anche la luce della luna è una fonte di inquinamento luminoso quando si tratta di fotografare cieli stellati. Per questo, è consigliabile fotografare in fase di luna nuova o una volta che la luna è tramontata.

    Per fotografare le stelle, l'otturatore deve essere tenuto aperto per un tempo prolungato; pertanto, ti suggeriamo di fissare la fotocamera su un cavalletto come per le foto di scene notturne. Il telecomando è molto pratico da usare assieme al cavalletto; tuttavia, se non disponi di quest'ultimo puoi anche impostare il timer autoscatto a due secondi. In questo modo, potrai evitare le sfocature dovute alle vibrazioni causate dalla pressione del dito sul pulsante dell'otturatore. Inoltre, se decidi di usare il cavalletto, assicurati di disattivare la funzione di stabilizzazione dell'immagine al fine di evitare malfunzionamenti.

    Configurare le impostazioni della fotocamera

    Dopo aver fissato la fotocamera al cavalletto, è il momento di configurare le impostazioni.
    Ci sono varie tecniche per fotografare cieli notturni, come catturare le stelle così come visibili a occhio nudo, ottenere un'immagine time-lapse con le stelle in movimento o immortalare una nebulosa con impostazione teleobiettivo.
    Per cominciare, illustreremo la tecnica più semplice: ottenere un'istantanea delle stelle.
    Se usi un obiettivo con zoom, utilizza l'impostazione grandangolare (lunghezza focale minima). In questo modo, puoi inserire ancora più stelle e paesaggio nell'inquadratura.

    Immagine grandangolare di cielo stellato con paesaggio.

    Immagine di strascichi di stelle.

    Quindi, imposta la modalità di cattura sulla modalità M e regola apertura, velocità dell'otturatore e sensibilità.

    1. Apertura

    Apri l'apertura al massimo per far penetrare ancora più luce e ottenere così scatti migliori.

    2. Velocità dell'otturatore

    Anche se la velocità dell'otturatore varia in base all'obiettivo che usi, prova a impostare questo valore a otto secondi. A differenza di una scena fissa ottenuta con cavalletto, le stelle si muovono in modo lento e costante. Pertanto, se la velocità dell'otturatore è troppo elevata, nell'immagine finale le stelle appariranno come linee e sarà difficile catturarle in modo più chiaro.

    3. Sensibilità

    Anche determinare la sensibilità più adatta non è semplice, poiché questo valore varia notevolmente in base a intensità dell'inquinamento luminoso, ottica utilizzata, scena e giorno di scatto. Per cominciare, imposta la sensibilità a ISO 400 e cerca di trovare il valore più adatto in base ai risultati che ottieni.

    Una volta impostati questi tre valori, sei pronto per iniziare a scattare; non resta che regolare la messa a fuoco sulle stelle. L'autofocus (AF) non funziona in condizioni di scarsa illuminazione come nel caso di un cielo notturno e devi quindi ricorrere alla messa a fuoco manuale (MF). Regolare la messa a fuoco su una minuscola stella visualizzata sullo schermo LCD può risultare molto difficile; sfrutta le funzioni di messa a fuoco con ingrandimento e MF Assist per ottenere la messa a fuoco ideale sulle stelle luminose ingrandite sul display. Puoi usare i tasti direzionali per muoverti sull'area ingrandita e cercare così le stelle più luminose su cui impostare la messa a fuoco.

    Visualizzazione sul display senza funzione di messa a fuoco con ingrandimento (esempio).

    Visualizzazione sul display con funzione di messa a fuoco con ingrandimento (esempio).

    Quando individui una stella luminosa, ruota la ghiera di messa a fuoco fino a che i contorni della stella non risultano definiti. Poiché la stella potrebbe non essere a fuoco se la ghiera di messa a fuoco è impostata alla massima distanza (infinito), ti consigliamo di ingrandire le immagini sul display per verificare la messa a fuoco. Se il display è completamente nero e stelle e paesaggio sono difficilmente visibili, aumenta la sensibilità a ISO 3200 o 6400 per migliorare la visualizzazione dell'immagine sullo schermo e riprova.
    Una volta messe a fuoco le stelle, fa' attenzione a non modificare la messa a fuoco fino al termine dello scatto. La posizione di messa a fuoco potrebbe cambiare modificando le impostazioni dello zoom dell'obiettivo o selezionando la funzione [AF].

    Se la messa a fuoco non è precisa, le stelle risulteranno sfocate.

    Verificare i risultati durante lo scatto

    Quando le stelle sono a fuoco, premi il pulsante dell'otturatore per scattare una foto. La tecnologia di riduzione del rumore agisce per alcuni secondi dopo lo scatto, quindi potrebbero essere necessari alcuni istanti per visualizzare l'immagine sul display.

    Ingrandisci l'immagine e controlla i risultati. Sei riuscito a fotografare le stelle?
    Con le impostazioni sopra descritte, puoi fotografare le stelle come nell'immagine di seguito.

    Lunghezza focale: 19 mm, f-stop: 3,5, Velocità dell'otturatore: 5 secondi.

    Parte della costellazione di Orione ingrandita per la visualizzazione sul display. Le stelle sono fotografate come punti di luce.

    Se l'immagine risulta troppo luminosa o troppo scura, prova a scattare più foto con impostazioni di sensibilità e velocità dell'otturatore diverse. Maggiore è la sensibilità, più luminoso è lo scatto; puoi fotografare con velocità dell'otturatore diverse, ma se la sensibilità è troppo elevata, l'immagine potrebbe presentare rumore a discapito della risoluzione. Inoltre, se il display è troppo luminoso, potresti non riuscire a determinare correttamente la luminosità dell'immagine. Quando scatti in condizioni di poca luce, ti consigliamo di ridurre la luminosità del display rispetto alle impostazioni che usi durante il giorno.

    Se non riesci a fotografare le stelle così come visibili a occhio nudo, riguarda le immagini sul display per controllare se sono sfocate, troppo luminose o troppo scure e riprova.
    Inoltre, è possibile anche che il cielo sia diventato più nuvoloso tra momento in cui l'hai osservato e il momento dello scatto.

    Regolare composizione e colore

    Dopo essere riuscito a fotografare le stelle, prova a modificare composizione e colore. Se fotografi le stelle circondate dal paesaggio puoi ottenere immagini davvero straordinarie. Guardati intorno e prova a inserire alberi o paesaggi in lontananza nell'inquadratura. Quando modifichi la composizione, fa' attenzione a non spostare la ghiera di messa a fuoco precedentemente impostata.
    Puoi modificare il colore con la funzione di bilanciamento del bianco in base alle tue preferenze e scegliere, ad esempio, [Incandescent] (Incandescente) o [Fluor: Warm White] (Fluor. bianca calda) per ottenere un'immagine nitida di un cielo stellato bluastro. Inoltre, puoi selezionare [AWB] (bilanciamento del bianco automatico) per colori ancora più naturali simili a quelli che vedi a occhio nudo.

    Bilanciamento del bianco [Auto] bilanciamento del bianco [Incandescent] (Incandescente)

    Con i filtri morbidi più diffusi in commercio è possibile mettere in risalto le stelle sfocandone leggermente la luce. In questo modo, puoi ottenere scatti di stelle ancora più grandi anche con un obiettivo grandangolare.

    Foto ottenuta con un filtro morbido fissato sull'obiettivo.

    Usare la funzione [Strascico della stella]*1 di PlayMemories Camera Apps

    Se il modello della tua fotocamera supporta PlayMemories Camera Apps, puoi utilizzare la funzione Strascico della stella per creare video di strascichi di stelle in tutta semplicità.
    Con la funzione Strascico della stella, puoi selezionare le opzioni [Notte luminosa] (Bright Night), [Notte scura] (Dark Night) o [Personalizzato] (Custom) in base alla scena per creare automaticamente un video dopo lo scatto.
    Quindi, invece di scaricare sul computer decine e decine di immagini da comporre e modificare, adesso puoi usare questa app per creare facilmente video di strascichi di stelle direttamente dalla fotocamera.

    • *1 La funzione "Strascico della stella" di PlayMemories Camera Apps potrebbe non essere disponibile in tutti i paesi/regioni.

    Immagine di un video creato con la funzione Strascico della stella

    Lunghezza focale dell'obiettivo: 24 mm / Numero F: 1,4 / Velocità dell'otturatore: 8 sec.

    Le tecnologie all'avanguardia assicurano prestazioni raffinate al G Master, con risoluzione uniformemente elevata e un bokeh morbido e naturale anche con l'apertura massima di F1,4. L'obiettivo è compatto, nonché il più leggero della sua classe2, migliorando la portabilità, e offre un AF preciso e rapido e un controllo e un'affidabilità di alto livello.