Suggerimento per gli scatti > Fotografare i colori del fogliame autunnale

    Livello: Principiante

    LEZIONE 16Fotografare i colori del fogliame autunnale

    Lunghezza focale: 85 mm (equivalente a 35 mm), f-stop: 3,2, Velocità dell'otturatore: 1/800 secondo.

    Perché non sperimentare delle tecniche di scatto per immortalare la bellezza degli alberi colorati di rosso e giallo? Quando desideri immortalare il fogliame autunnale, imposta la fotocamera su modalità A per personalizzare l'apertura. In linea generale, quando desideri mettere a fuoco l'intera scena, riduci l'apertura; quando desideri valorizzare un determinato elemento e realizzare un primo piano di una foglia o di un ramo, apri al massimo l'apertura.

    Valuta la direzione della luce

    Prima di impostare la fotocamera, scopriamo come sfruttare i vantaggi della luce. Uno scatto sulle foglie autunnali mostrerà tante sfumature in base alla direzione della luce, all'ora del giorno e alle condizioni meteorologiche.
    Durante una giornata limpida, la direzione della luce può essere suddivisa sommariamente in luce frontale, luce laterale e luce posteriore.

    Luce frontale

    La luce frontale colpisce la parte anteriore del soggetto come visualizzato dalla fotocamera. Con questo tipo di luce, puoi scattare foto colorate dall'effetto estremamente naturale e realistico. Tuttavia, vista l'assenza delle ombre, la luce tende a creare un'immagine ordinaria, priva di profondità.

    Scattata con luce frontale.
    Lunghezza focale: 35 mm, f-stop: 10,0, Velocità dell'otturatore: 1/50 secondo.

    Luce laterale

    La luce laterale colpisce il soggetto da un lato. Gli scatti effettuati con una luce laterale mettono in evidenza le ombre degli alberi, donando al paesaggio una certa profondità. Negli scatti al tramonto cerca di catturare l'immagine utilizzando la luce laterale.

    Scattata con luce laterale.
    Lunghezza focale: 200 mm, f-stop: 8,0, Velocità dell'otturatore: 1/60 secondo.

    Luce posteriore

    La luce posteriore colpisce il soggetto da dietro. Quando la luce posteriore illumina le foglie, ne valorizza semitrasparenza e colori intensi, facendole apparire quasi scintillanti. La differenza di contrasto tra i soggetti retroilluminati e lo sfondo scuro comunica intensità, quindi la retroilluminazione può essere utilizzata in modo vantaggioso.
    Quando decidi di ricorrere alla retroilluminazione, il contrasto dell'immagine e la saturazione possono diminuire se la luce solare penetra direttamente nell'obiettivo. In tal caso, regola l'angolazione della fotocamera in base alla luce solare o alle foglie, in modo tale che la luce del sole non riesca a penetrare nell'obiettivo. Inoltre, quando la luce potente colpisce l'obiettivo, i soggetti tenderanno ad apparire più scuri. Se il soggetto appare scuro e non nitido come previsto, aumenta la compensazione dell'esposizione verso "+" per ottenere la stessa luminosità visibile a occhio nudo.

    Scattata con luce posteriore.
    Lunghezza focale: 11 mm, f-stop: 14,0, Velocità dell'otturatore: 1/30 secondo.

    Luce posteriore che penetra direttamente nell'obiettivo

    Utilizza questa tecnica per scattare in varie condizioni di illuminazione, tenendo in considerazione anche la posizione della fotocamera rispetto al sole.
    Non limitare gli scatti al fogliame autunnale solo nelle giornate soleggiate. Anche nelle giornate piovose e nuvolose puoi catturare tante espressioni diverse. In una giornata nuvolosa, sebbene i colori non sfoggino la stessa lucentezza di un giorno di sole, l'intera scena è avvolta da una luce morbida che esprime quiete, senza ombre indesiderate.

    Scattata in una giornata nuvolosa.

    Scattata in una giornata piovosa. Lunghezza focale: 115 mm, f-stop: 11,0, Velocità dell'otturatore: 1 secondo.

    Scattata in una giornata piovosa.
    Lunghezza focale: 115 mm, f-stop: 11,0, Velocità dell'otturatore: 1 secondo.

    Se nello scatto riprendi anche un cielo piovoso o coperto, il bianco del cielo verrà esaltato e otterrai un'immagine dall'aspetto tradizionale. In tal caso, se inquadri solo il paesaggio, escludendo il cielo, otterrai un'immagine straordinaria in cui i colori principali dell'autunno risalteranno.

    Cattura ciò che vedi

    Catturare il fogliame autunnale in modo realistico non è solo questione di corretta direzione della luce, ma richiede anche la regolazione di luminosità e colore tra le impostazioni della fotocamera. Anche se la fotocamera calcola automaticamente luminosità e colori adatti, l'immagine che ottieni potrebbe non corrispondere perfettamente a quella che desideri o alla sensazione che vuoi trasmettere. In caso di difficoltà nel catturare ciò che vedi, prova a regolare la compensazione dell'esposizione e il bilanciamento del bianco. L'immagine per essere realistica deve avere luminosità e colori giusti.
    In base alla direzione della luce, alle condizioni meteorologiche e al soggetto, dovrai apportare le regolazioni necessarie: te le presentiamo di seguito insieme a vari esempi. Durante la ripresa effettiva, regola i parametri e visualizzane i risultati sul monitor della fotocamera, scattando una foto dopo l'altra, per ottenere l'immagine che desideri.

    Utilizzo della compensazione dell'esposizione

    Compensazione dell'esposizione: 0

    Compensazione dell'esposizione: +2,0

    Se lo sfondo è luminoso, grazie alla retroilluminazione, il fogliame potrebbe risultare scuro e robusto. In tal caso, regola la compensazione dell'esposizione verso "+" per conferire al fogliame dei colori più vivaci. Puoi anche regolare lo sfondo, in modo che risulti leggermente sovraesposto.

    Utilizzo del bilanciamento del bianco

    Bilanciamento del bianco automatico

    Bilanciamento del bianco nuvoloso

    Il bilanciamento del bianco può essere utilizzato per valorizzare la vivacità dei colori in modo efficace. Quando immortali un soggetto in una giornata nuvolosa o all'ombra, imposta il bilanciamento del bianco su [Cloudy] (Nuvoloso) per aumentare la tonalità di rosso nell'immagine, rendendo più brillante il rosso e giallo tipico del fogliame autunnale. Perfezionare il bilanciamento del bianco è una tecnica adatta anche a regolare dettagliatamente i colori.
    Quando immortali paesaggi o istantanee, potresti voler aumentare la saturazione utilizzando lo stile creativo, in modo da enfatizzare la brillantezza; tuttavia, visto il già elevato livello di saturazione originale del fogliame autunnale, ciò potrebbe causare la saturazione del colore e la perdita di profondità, per cui ti sconsigliamo di procedere in questo senso.

    Se aumenti la saturazione, potresti ottenere dei rossi ultrasaturi e un'immagine piatta.

    Anziché intervenire aumentando la saturazione, prova a regolare la compensazione dell'esposizione e il bilanciamento del bianco.
    Ovviamente, il colore è un parametro preferenziale, quindi nessuna scelta è giusta o sbagliata. Come visualizzato nell'immagine sotto, il bilanciamento del bianco può essere utilizzato per aggiungere il blu a uno scatto di una giornata nuvolosa: in questo modo, potrai comunicare un senso di quiete e freddo.

    Bilanciamento del bianco luce giorno in una giornata nuvolosa

    Scatto con composizioni varie

    Dopo aver controllato il colore e la brillantezza, puoi modificare la composizione per creare varie esposizioni del fogliame autunnale.

    Vari obiettivi per varie espressioni

    Come visualizzato sotto, anche se lo scenario è lo stesso, il metodo dello scatto cambia completamente se utilizzi un obiettivo grandangolare o un teleobiettivo. Il grandangolo realizza immagini piene di ispirazione mentre il teleobiettivo avvicina il soggetto e aggiunge delle sfocature. Utilizzando diversi obiettivi per ottimizzare gli scatti da varie angolazioni, puoi far risaltare le tante qualità del fogliame autunnale.

    Scatto con grandangolo, Lunghezza focale: 18 mm, f-stop: 8,0.

    Scatto con teleobiettivo, Lunghezza focale: 90 mm, f-stop: 8,0.

    Scatta da un'angolazione ampia

    Quando scatti da un'angolazione ampia (lunghezza focale ridotta), puoi immortalare un paesaggio vasto creando delle espressioni dinamiche che enfatizzano prospettiva e altezza. Le immagini presentano anche delle sfocature, così gli oggetti in tutto il paesaggio vasto restano messi a fuoco. Affinché tutto il paesaggio possa essere inquadrato, imposta l'apertura da f8 a f11.

    Lunghezza focale: 11 mm, f-stop: 8,0, Velocità dell'otturatore: 1/25 secondo.

    Immagine scattata con un obiettivo grandangolare rivolto verso l'alto. Enfatizza l'altezza degli alberi che si stagliano verso l'alto da sinistra, per un'immagine ispirante.

    Lunghezza focale: 11 mm, f-stop: 10,0, Velocità dell'otturatore: 1/60 secondo.

    Ecco un primo piano delle brillanti foglie autunnali. Il contrasto tra le foglie e lo sfondo ampio crea una foto dinamica. Le proprietà del grandangolo ritraggono il soggetto con un contrasto tra il primo piano e lo sfondo. Inoltre, selezionando l'apertura fino a f10, lo sfondo può essere catturato senza una sfocatura eccessiva.

    Scatto con un teleobiettivo

    Se utilizzi un teleobiettivo (lunghezza focale ampia con obiettivo con zoom), lo sfondo del soggetto appare notevolmente sfocato mentre altre parti possono risaltare dal paesaggio montuoso in lontananza. Un teleobiettivo è ideale anche per creare un effetto di compressione di vari elementi in un'unica immagine, senza perdita di prospettiva delle montagne sullo sfondo e dello scenario in primo piano.

    Lunghezza focale: 200 mm, f-stop: 3,2, Velocità dell'otturatore: 1/80 secondo.

    Ecco il risultato dell'utilizzo del teleobiettivo per catturare i colori autunnali. Primo piano e sfondo risultano sfocati in modo straordinario. Più vicino è il teleobiettivo, più ridotta sarà la portata della messa a fuoco dello sfondo, per un fogliame autunnale ancora più valorizzato. Per aumentare la sfocatura, scatta con l'apertura aperta al massimo.
    Quando scatti questo tipo di immagine, presta attenzione al colore dello sfondo. La foto presente sopra è stata scattata a un'angolazione in cui le foglie gialle sono sullo sfondo e l'intera immagine ha un aspetto brillante.

    Lunghezza focale: 160mm, f-stop: 8,0, Velocità dell'otturatore: 1/60 secondo.

    Quando ti imbatti in uno scenario straordinario, cercherai sempre di inquadrare tutto in un'unica immagine. Ti è mai capitato di scattare un'immagine che non è riuscita a comunicare nessuna emozione? Questo perché in una foto gli elementi necessari e imprevisti rappresentano una distrazione. Anziché rivolgere la fotocamera in un punto qualsiasi dell'ampio paesaggio, cerca di individuare la parte che più ti colpisce e valorizzala con il teleobiettivo. Nella foto presente sopra, è messa a fuoco soprattutto la parte con il fogliame autunnale più bello.

    Lunghezza focale: 150mm, f-stop: 11,0, Velocità dell'otturatore: 1/4 secondo.

    L'utilizzo del teleobiettivo è adatto anche a scattare immagini di scenari dalla profondità compressa. Anche se tra gli alberi gialli in primo piano, le conifere più indietro e le montagne sullo sfondo intercorrano svariati chilometri di distanza, questi risultano compressi per creare un'immagine più emozionante.

    Creare espressioni con vari punti di vista e idee

    Scattare immagini sul fogliame autunnale non è una questione solo di immortalare alberi e foglie. Immortalare corsi d'acqua, laghi e altri paesaggi circostanti può rendere il fogliame autunnale ancora più interessante e le foglie cadute possono comunicare lo spirito di un paesaggio autunnale. Prova a scattare varie composizioni dei soggetti da una prospettiva ampia e scopri la libertà di immortalare immagini del fogliame autunnale.

    [1] Lunghezza focale: 50 mm, f-stop: 2,8, Velocità dell'otturatore: 1/8 secondo.

    [2] Lunghezza focale: 70 mm, f-stop: 7,1, Velocità dell'otturatore: 1/160 secondo.

    (1) L'immagine delle foglie cadute che galleggiano sulla superficie di una pozzanghera vicino a te indica la fine dell'autunno. Il fogliame autunnale non è rappresentato solo da alberi colorati con le tonalità del rosso scuro. Anche dopo il miglior fogliame autunnale, l'autunno sembra essere ovunque.
    (2) Perfino le gocce di acqua sulle foglie cadute richiamano l'atmosfera autunnale.

    Lunghezza focale: 35 mm, f-stop: 10,0, Velocità dell'otturatore: 1/15 secondo.

    Laghi, stagni e fiumi che già spesso accompagnano il fogliame e gli alberi autunnali possono svolgere il ruolo principale. Presta attenzione anche a come gli alberi colorati si riflettono sulle superfici dei corsi d'acqua.

    Provare gli obiettivi grandangolari

    Numero F: 8 / Velocità dell'otturatore: 1/100 sec.

    Questo obiettivo con zoom ZEISS Vario-Tessar con attacco E 16-35 mm full-frame racchiude prestazioni eccezionali in un corpo compatto e leggero. La gamma di zoom versatile abbinata alla stabilizzazione dell'immagine con sistema ottico integrato è un connubio perfetto per realizzare istantanee, scene in interni, scatti di gruppo, paesaggi e non solo, specialmente con il corpo di una serie α7 full-frame. L'apertura massima F4 costante migliora il controllo di esposizione e profondità di campo.