Suggerimenti per gli scatti > Scatta foto di cibi dall'aspetto gustoso

    Livello: Principiante

    LEZIONE 4Scatta foto di cibi dall'aspetto gustoso

    Lunghezza focale: 46 mm / Numero F: 5,6 / Velocità dell'otturatore: 1/100 sec / Compensazione dell'esposizione: +1

    Quando scatti foto di piatti o dolci, il tuo obiettivo è trasmettere con le immagini anche la gustosità del soggetto.
    Per realizzare foto di questo tipo, imposta colore e luminosità in modo da riprodurre un aspetto appetitoso del cibo che si avvicini all'immagine reale.
    Per prima cosa, imposta la fotocamera sulla modalitàP e prova le tecniche descritte di seguito.

    Riprodurre il colore nel modo che desideri

    Il colore e la luminosità sono importanti per realizzare foto di piatti e dolci che appaiano gustosi.
    Per prima cosa, regola il colore con il bilanciamento del bianco. Il bilanciamento del bianco è la funzione che consente di regolare lo standard di "bianco", ma nelle fotocamere digitali è possibile utilizzarla anche come filtro dei colori. In primo luogo, scatta con la modalità di bilanciamento automatico del bianco [AWB] per vedere se ottieni i risultati che ti aspetti. Quindi, prova [Luce diurna] o [Nuvoloso] se necessario. Per individuare il colore ideale in modo ancora più preciso, puoi utilizzare la funzione di ottimizzazione del bilanciamento del bianco.
    In genere, i piatti appaiono più gustosi se ripresi con un colore leggermente caldo (tinta rossastra).

    Queste foto sono state scattate con impostazioni di bilanciamento del bianco differenti. La foto [1], scattata con [AWB], appare più bianca dell'immagine reale a causa della luce nel ristorante. La foto [2] è stata scattata con [Luce diurna]. Il colore più caldo ha aggiunto alla foto una finitura dall'aspetto gustoso.

    [1] Bilanciamento del bianco: AWB [2] Bilanciamento del bianco: Luce diurna

    Considerare l'angolazione della luce

    Anche l'angolazione della luce e la luminosità sono importanti. I piatti appaiono più gustosi se fotografati con una luce posteriore. Quando vengono ritratti con luce frontale, la forma e il colore dei cibi sono resi in modo chiaro. Tuttavia, poiché la luce non crea ombre sul soggetto né vi traspare attraverso, la foto manca di profondità e appare piatta.

    La foto [1] è stata scattata con luce frontale. Le forme del pane e della frutta sono rese in modo chiaro, ma l'immagine appare piatta come la foto per un documento d'identità. Anche il flash diretto crea luce frontale e produce una foto simile.
    La foto [2] è stata scattata con luce posteriore. Con le ombre generate, il pane viene reso con maggiore profondità. Inoltre, la frutta e la bevanda appaiono più succosi, grazie alla luce che vi traspare. Cambiando semplicemente l'angolazione della luce si ottiene una notevole differenza nel risultato finale.

    [1] Scattata con luce frontale [2] Scattata con luce posteriore

    Tuttavia, se scatti con la luce posteriore, il soggetto potrebbe apparire più scuro del previsto a causa dello sfondo troppo luminoso. In tali casi, usa la funzione di compensazione dell'esposizione. Se il cibo appare scuro, regola l'esposizione sul lato + per aumentare la luminosità. Il punto è regolare l'esposizione in base alla luminosità del cibo stesso: non importa se ciò rende lo sfondo un po' più bianco.

    Nella foto [3], il cibo appare scuro a causa della forte luce che entra nell'obiettivo.
    La foto [4] è stata realizzata applicando la compensazione dell'esposizione alla fotografia a sinistra. Regolando l'esposizione per renderlo più luminoso, il cibo appare più gustoso.

    [3] Compensazione dell'esposizione: 0 [4] Compensazione dell'esposizione: +1

    Modifica della composizione

    Se provi a fotografare un piatto intero, spesso finisci con l'ottenere una fotografia documentaristica poco interessante. Tuttavia, se presti maggiore attenzione alla composizione, puoi migliorare l'atmosfera della foto.
    Nelle foto qui sotto, l'immagine [1] ha catturato il piatto intero dalla posizione degli occhi del fotografo. Puoi vedere il contenuto del piatto, ma la foto appare scialba e priva di significato. Inoltre, i piatti e le posate circostanti inclusi nell'inquadratura danno un'impressione di disordine.

    Per apportare miglioramenti, la foto [2] è stata scattata il più vicino possibile al piatto. Ha catturato il piatto così da vicino che parte di esso è rimasta fuori dall'inquadratura. Questa foto ha maggiore carattere e trasmette la gustosità del piatto. Anche lo sfondo risulta meglio organizzato.
    Inoltre, gli scatti con orientamento in verticale o in diagonale (con la fotocamera inclinata) sono consigliati in quanto più efficaci per esprimere profondità.

    [1] [2]

    Provare gli obiettivi a lunghezza focale fissa

    Gli obiettivi a lunghezza focale fissa sono utili per fotografare cibi in quanto possono creare eccezionali sfondi sfocati. Inoltre, poiché consentono l'ingresso nella fotocamera di una quantità di luce elevata, risultano efficaci anche per le foto in interni scarsamente illuminati.

    Lunghezza focale: 35 mm / Numero F: 1,8 / Velocità dell'otturatore: 1/80 sec.

    Sinonimo di risultati eccellenti anche all'apertura massima F1,8, questo leggero e compatto obiettivo a focale fissa da 35 mm per fotocamere full-frame soddisfa con versatilità qualsiasi esigenza di scatto, dai primi piani alle vedute panoramiche. Vanta un autofocus veloce, preciso e silenzioso e un'affidabile funzione di tracking AF, rivelandosi ideale per qualsiasi esigenza di scatto e riprese video.

    Lunghezza focale: 50 mm / Numero F: 1,8 / Velocità dell'otturatore: 1/100 sec.

    L'obiettivo a focale fissa ad ampia apertura da 50 mm è un must per chi ha una fotocamera full-frame e una scelta eccellente a prezzo contenuto. L'eccellente design ottico offre un'alta qualità dell'immagine, mentre l'elevata apertura massima di F1,8 produce favolosi effetti bokeh per lo sfondo. Anche con i modelli APS-C con attacco E offre una qualità altrettanto elevata con lunghezza focale equivalente di circa 75 mm.