Alpha Universe - La storia

La legge del più veloce

Will Burrard-Lucas

"Sono partito per il mio ultimo viaggio in Antartide con uno scatto ben preciso in mente", esordisce il fotografo naturalista Will Burrard-Lucas, "e sapevo che con RX10 IV sarei riuscito a realizzarlo".

Insieme a un gruppo di fotografi di cui era alla guida, Will ha costeggiato l'Antartide a bordo di un'imbarcazione, scendendo di tanto in tanto sulla terraferma per andare alla scoperta degli straordinari paesaggi ghiacciati e della fauna del posto. Il suo fine ultimo era quello di realizzare uno scatto che racchiudesse entrambi gli elementi. "Ero alla ricerca di un'immagine che rappresentasse l'immensità e la desolazione di questi luoghi, evidenziando al tempo stesso la bellezza della natura e della fauna selvatica, che riesce a sopravvivere in un ambiente tanto inospitale", spiega.

will burrard lucas sony alpha rx10IV gruppo di pinguini su una piattaforma di ghiaccio circondati da un ghiacciaio enorme

© Will Burrard-Lucas | Sony RX10 IV | 1/1600s @ f/4.0, ISO 100

Se Will è riuscito a realizzare lo scatto che tanto cercava, un gruppo di piccoli pinguini nell'immensità di un paesaggio ghiacciato, è stato grazie alla velocità di RX10, "una fotocamera che in pochissimi istanti è pronta all'uso e in grado di fotografare i soggetti più disparati con una qualità eccezionale. Sono uscito sul ponte della barca", racconta, "e proprio in quel momento ho visto materializzarsi davanti ai miei occhi la composizione perfetta. Fortunatamente avevo la fotocamera al collo, quindi ho potuto cogliere al volo quest'opportunità irripetibile".

"Da questo punto di vista, è una fotocamera che ha dell'incredibile, perfetta per progetti di questo tipo", continua. "È così leggera che te la puoi portare sempre dietro, così non corri il rischio di farti cogliere impreparato. Ogni fotografo naturalista sa che questo aspetto fa la differenza, perché è impossibile prevedere quando si presenterà l'occasione giusta. Se usi fotocamere più ingombranti, invece, non puoi tenerle sempre con te e sei costretto ad andare a prendere l'attrezzatura nel momento in cui ti serve, rischiando di lasciarti scappare lo scatto perfetto."

will burrard lucas sony alpha rx10IV una foca sdraiata su un fianco sul ghiaccio

© Will Burrard-Lucas | Sony RX10 IV | 1/2000s @ f/4.0, ISO 100

Oltre alla leggerezza, la caratteristica che Will ha apprezzato di più di RX10 IV è la sua profondità di campo. "Date le difficoltà di questo tipo di lavoro, scattavo quasi sempre impostando la macchina a 600 mm, l'ideale in situazioni in cui non ti puoi avvicinare troppo agli animali per paura di spaventarli."

will burrard lucas sony alpha rx10IV un uccello vola sopra la cresta di una montagna con la neve sullo sfondo

© Will Burrard-Lucas | Sony RX10 IV | 1/2000s @ f/4.0, ISO 100

Spostarsi a bordo di un'imbarcazione ha portato alla luce un altro punto di forza di RX10 IV. "La barca era molto instabile a causa del forte vento e delle onde, quindi fotografare è stato tutt'altro che semplice", ride. "Ma è proprio in quei momenti che ho apprezzato ancora di più i vantaggi di una fotocamera versatile, leggera e compatta. Essendo molto intuitiva e facile da regolare, ho potuto lavorare più velocemente, realizzando scatti che sarebbero stati impensabili con attrezzature più voluminose. RX10 IV ha anche un'ottima tenuta all'umidità, quindi gli spruzzi delle onde, la neve e il ghiaccio non hanno minimamente compromesso il risultato finale".

will burrard lucas sony alpha rx10IV un gruppo di pinguini in relax in riva al mare

© Will Burrard-Lucas | Sony RX10 IV | 1/1600s @ f/4.0, ISO 640

Quanto è stata importante la messa a fuoco automatica? "Con l'ultimo aggiornamento del firmware, l'autofocus ha fatto un grande salto di qualità in termini di prestazioni", spiega, "quindi ho potuto sfruttarlo al massimo con soggetti veloci come gli uccelli. Per essere una fotocamera multifunzione, l'autofocus si è rivelato davvero impressionante, specialmente quando dovevo immortalare le rapidissime evoluzioni dei volatili. Proprio come un vero predatore, riusciva ad agganciarli senza mai perderli di vista, neanche quando subentravano onde o altri elementi di disturbo".

will burrard lucas sony alpha rx10IV un uccello solitario in volo sopra la superficie del mare

© Will Burrard-Lucas | Sony RX10 IV | 1/1000s @ f/4.0, ISO 640

Dovendo fotografare animali così veloci, Will ha usato RX10 IV con gli ISO in modalità automatica, impostando al minimo la velocità dell'otturatore. "Per gli uccelli in volo, che si muovevano molto rapidamente, scattavo a 1/1600 o a 1/2000 di secondo con l'obiettivo totalmente aperto", racconta. "Di solito uso gli ISO alla velocità che mi serve perché il rumore dell'immagine lo puoi in qualche modo controllare, mentre una foto mossa è impossibile da correggere. Non ho paura di usare alte velocità ISO perché so che con RX10 IV il risultato è garantito."

In conclusione, "con tutte queste funzioni utilissime, RX10 IV si sposa perfettamente con il resto della mia attrezzatura Sony Alpha".

Prodotti in evidenza

DSC-RX10M4

RX10 IV con AF 0,03 sec. / Zoom ottico 25x

DSC-RX10M4

Articoli correlati

Will Burrard-Lucas
Alpha Universe

Will Burrard-Lucas

Regno Unito

In Africa riesco a vivere una vita piena, posso entrare in contatto con la natura e assecondare la mia passione per le avventure. Viviamo come una famiglia, e sono libero di essere me stesso. È un luogo in cui mi sento più vivo, dove le emozioni che provo sono più intense, dalla meraviglia alla felicità, dalla pace alla solitudine, dalla paura all'entusiasmo.

Visualizza profilo


x