coppia di sposi sotto un arco di mattoni

Tutta la naturalezza dei ritratti di matrimonio

Kate Kirkman

"I miei scatti si trasformano in ricordi", spiega la fotografa Kate Kirkman. "Per una coppia, il giorno del matrimonio è il più importante e nel ripensare a quel momento, rivivono le situazioni ritratte nelle fotografie. Tornano in mente le voci, i profumi, le emozioni. Senza le fotografie, i ricordi svaniscono. Per rivivere quegli istanti attraverso le immagini è fondamentale che tra gli sposi e il fotografo si instauri un rapporto di totale fiducia".

sposi in un campo mentre si tengono per mano

© Kate Kirkman | Sony α9 II + FE 85mm f/1.8 | 1/320s @ f/3.5, ISO 64

Per catturare quei momenti, Kate si affida alla fotocamera Sony α9. "La trovo perfetta per ritrarre matrimoni", spiega. "La uso insieme agli obiettivi FE 24-70 mm f/2.8, FE 135 mm f/1.8 e FE 70-200 mm f/2.8 G Master, con il modello FE 85 mm f/1.8 e l'obiettivo macro FE 50 mm f/2.8, ideale per cogliere i dettagli più piccoli".

primo piano di una coppia di sposi che si tiene per mano

© Kate Kirkman | Sony α9 II + FE 85mm f/1.8 | 1/320s @ f/3.5, ISO 125

"Per i servizi fotografici di matrimonio, le coppie mi chiedono che le fotografie siano il più possibile spontanee", ci racconta Kelly. "Desiderano che traspaia tutto il loro amore nel modo più naturale possibile. Di solito chiedo loro di concentrarsi su due aspetti. Uno è il contatto fisico: dal modo di comportarsi, si deve capire che lo sposo non sta parlando con sua sorella. L'altro aspetto è l'espressività. Le coppie devono lasciarsi andare alle emozioni perché anche lo spettatore possa cogliere ciò che provano in quel momento. Ovviamente devono vivere l'attimo, senza pensare a eventuali discorsi che toccheranno allo sposo più tardi!"

coppia di sposi che si abbraccia su un balcone

© Kate Kirkman | Sony α9 II + FE 24-70mm f/2.8 GM | 1/250s @ f/6.3, ISO 5000

Quando un fotografo si ritrova a dover ritrarre i momenti salienti in appena 20 minuti, è importante essere veloci e sapersi adattare alla situazione. Kate lavora insieme al marito, Brent, con il quale c'è un'intesa perfetta durante i servizi. "Senza dubbio con la fotocamera α9 II riesco a scattare in modo più rapido e rilassato", ci rivela Kate. "È vero che chiedo agli sposi di essere più dinamici rispetto a quando usavo una fotocamera digitale. La messa a fuoco è incredibile, sia con la funzione Eye AF che con il focus tracking continuo. In questo modo, gli sposi e il fotografo hanno una maggiore libertà d'azione e il risultato sono immagini estremamente naturali. Se voglio lasciarmi andare alla creatività, posso giocare con la lunghezza focale e le aperture senza preoccuparmi se le immagini risultano sfocate".

coppia di sposi seduta vicino a un molo

© Kate Kirkman | Sony α9 II + FE 24-70mm f/2.8 GM | 1/2000s @ f/3.5, ISO 80

Ovviamente per ottenere una bella fotografia la luce è fondamentale, così Kate è sempre alla ricerca dei punti migliori all'interno o all'esterno della location in cui si svolge il matrimonio. "Senza dubbio, una bella luce aiuta a creare immagini più espressive", racconta, "che automaticamente assumono quel tocco di romanticismo in più. Ma quando non è disponibile, entra in gioco il flash. Anche in questo caso il segreto è essere veloci per ottenere un'immagine che possa soddisfare le aspettative degli sposi. Le coppie si aspettano il meglio e il fotografo deve essere in grado di accontentarli".

"Per risparmiare tempo, usiamo diverse lunghezze focali nella stessa angolazione o la stessa lunghezza focale in angolazioni diverse", continua Kate. "Le inquadrature più ampie permettono di raccontare una storia in modo esaustivo perché puoi mostrare i luoghi e la location, che rappresentano un aspetto importante della giornata. A volte lo sfondo non è sempre perfetto, ma è comunque parte della festa degli sposi. Allora usiamo lunghezze focali più lunghe per ottenere immagini più creative e catturare momenti di intimità tra gli sposi. L'obiettivo che preferisco è il modello FE 135 mm f/1.8".

silhouette di una coppia di sposi al crepuscolo

© Kate Kirkman | Sony α9 II + FE 24-70mm f/2.8 GM | 1/1000s @ f/3.5, ISO 80

Infine, è ricorrendo alla sua creatività che Kate riesce a dare vita ad alcune delle immagini più intime. "Ogni aspetto creativo è importante per me, come ad esempio ritrarre in controluce", conclude. "E anche poter disporre di una gamma dinamica sufficiente per fare emergere i dettagli dalle ombre se voglio dare un effetto completamente diverso alla foto in fase di editing, soprattutto quando il ritmo delle cerimonie è sempre molto incalzante e il tempo a disposizione non è mai abbastanza!"

Prodotti in evidenza

Kate and Brent Kirkman

Kate and Brent Kirkman | UK

"Sono sempre a caccia della luce, quella che trasforma l'ordinario nel magico" - Trent Parke

Iscriviti alla newsletter di α Universe

Congratulazioni! La tua iscrizione alla newsletter di α Universe è andata a buon fine

Immetti un indirizzo e-mail valido

Spiacenti! Si è verificato un errore

Congratulazioni! La tua iscrizione è andata a buon fine