Nozioni di base sulla registrazione video

    La registrazione video si distingue dalle foto in alcuni concetti e principi. Una volta compresi i principi dei video e il modo in cui questi ultimi differiscono dalle foto, si sarà di un passo più vicino alla registrazione di video caratterizzati dal proprio stile personale.

    Frequenza fotogrammi

    I video sono costituiti da una serie di immagini. Come nei semplici flip-book o nelle animazioni, i soggetti nei video prendono vita grazie a piccoli cambiamenti da un'immagine all'altra.

    Il numero di immagini o fotogrammi al secondo (fps) è denominato frequenza fotogrammi.

    Immagine che indica il fotogramma (A) e il numero di fotogrammi al secondo o frequenza fotogrammi (B)

    • A: Fotogramma
    • B: Numero di fotogrammi al secondo, o frequenza fotogrammi

    Ad esempio, le trasmissioni televisive come la TV digitale terrestre vengono generalmente registrate a 30 fps e i film a 24 fps. Maggiore è il valore di fps, più fluido e naturale sarà il video.
    Per memorizzare video, le fotocamere devono registrare quantità di dati molto più grandi molto più velocemente rispetto alle foto. È quindi consigliabile utilizzare schede di memoria ad alta capacità che supportino standard di trasferimento ad alta velocità.

    Nota: Con alcune schede di memoria, potrebbe non essere possibile registrare video, perché le schede non sono conformi a questi standard.

    Controllo esposizione

    Le impostazioni relative all'esposizione controllano la quantità di luce che entra nella fotocamera. Questo fattore chiave influisce sull'editing e sull'immagine finita. Grazie all'equilibro tra i valori di apertura (numero F, indicato con F in basso), sensibilità ISO e velocità dell'otturatore (SS), che rappresentano l'esposizione, è possibile modificare l'aspetto e l'atmosfera dei propri video.

    Acquisizione di fermi immagine

    • 1: Quantità di bokeh
    • 2: Luminosità
    • 3: Tempo di apertura dell'otturatore

    Tutti e tre gli elementi sono generalmente sotto il controllo dell'utente quando si scattano foto (immagini fisse).

    Riprese video

    Per i video, invece, la velocità dell'otturatore è solitamente fissa. È possibile controllare l'esposizione attraverso gli altri elementi: apertura e sensibilità ISO.
    In questo caso, l'impostazione della velocità dell'otturatore è determinata dalla frequenza fotogrammi descritta in alto. In questo caso c'è una linea guida specifica per i video: scegliere una velocità dell'otturatore che, espressa in frazione di secondi, è pari a 1 su un denominatore equivalente al doppio della frequenza dei fotogrammi. Se nessuna velocità dell'otturatore disponibile corrisponde esattamente a questo valore, scegliere il valore più vicino.

    Frequenza fotogrammi Velocità dell'otturatore
    24p 1/50 sec.
    30p 1/60 sec.
    60p 1/125 sec.
    120p 1/250 sec.

    Quindi, per una frequenza fotogrammi di 24p, la velocità dell'otturatore dovrebbe essere di 1/50, oppure, per 30p, la velocità dell'otturatore dovrebbe essere di 1/60, e così via.

    Note:
    • La velocità dell'otturatore e le altre impostazioni variano notevolmente tra foto e video. Prestare attenzione quando si utilizza la stessa fotocamera per scattare foto e video.
    • Sulle fotocamere dotate della funzione di richiamo dalla memoria, è possibile registrare impostazioni separate per le foto e i video in precedenza, per richiamarle quando occorre.
      Immagine del selettore di modalità di ILCE-7M3
      Anche se si dispone di impostazioni separate per foto e video, è possibile richiamare facilmente queste impostazioni con il selettore di modalità (nell'immagine è mostrato il modello ILCE-7M3).

    Sfocatura del soggetto (sfocatura da movimento)

    La maggior parte dei fotografi esperti considera le velocità dell'otturatore di 1/50 o 1/60 sec. piuttosto lente, ma queste velocità sono ideali per le riprese video. C'è una buona ragione per questo.
    Per catturare i soggetti in rapido movimento in un'istantanea, i fotografi spesso scattano immagini che bloccano i soggetti senza sfocature grazie alle foto ottenute alle alte velocità dell'otturatore.
    Per un movimento fluido nei video, in cui è desiderabile una certa sfocatura da movimento, l'approccio di base è quello di impostare una velocità dell'otturatore lenta per ottenere la giusta quantità di sfocatura.

    • 1/1000 sec.
      Immagine acquisita a una velocità dell'otturatore di 1/1000 sec.
    • 1/60 sec.
      Immagine acquisita a una velocità dell'otturatore di 1/60 sec.

    In termini di fotogrammi singoli, un'immagine catturata a 1/1000 sec. può sembrare ottimale rispetto a un'immagine sfocata catturata a 1/60 sec., ma in termini di riproduzione video continua, la prima risulterà tremolante mentre la seconda avrà un aspetto più naturale.

    Evitare problemi causati dallo sfarfallio dell'illuminazione

    Lo sfarfallio delle luci durante le riprese in interni o di notte può causare striature orizzontali o scolorimento parziale dei video. L'illuminazione ottenuta con luci fluorescenti e altre sorgenti luminose può sembrare costante, ma in realtà presenta uno sfarfallio continuo ad alta velocità. I problemi si presentano quando questo sfarfallio non coincide con le operazioni dell'otturatore della fotocamera.

    I cicli di sfarfallio sono determinati dalle frequenze della corrente elettrica della regione, pertanto l'adattamento della velocità dell'otturatore alla temporizzazione dello sfarfallio può prevenire problemi.

    Frequenza di corrente Velocità dell'otturatore
    50 Hz 1/50 sec. o 1/100 sec.
    60 Hz 1/60 sec. o 1/125 sec.
    Immagine acquisita a una velocità dell'otturatore di 1/200 sec.
    Velocità dell'otturatore di 1/200 sec.
    Immagine acquisita a una velocità dell'otturatore di 1/50 sec.
    Velocità dell'otturatore di 1/50 sec.