ID articolo : 00110125 / Ultima modifica : 25/08/2017

Come occorre pulire/curare la fotocamera e gli obiettivi?

Prodotti e categorie applicabili di questo articolo

Il problema più comune riscontrato dai fotografi è la presenza di polvere o macchie sul sensore o sugli obiettivi della fotocamera. Questo problema potrebbe avere conseguenze disastrose per le fotografie.

A volte si ritiene erroneamente che le macchie presenti nelle foto siano causate dallo specchio, dal mirino ottico o dall'obiettivo ma, spesso, ciò non corrisponde a verità. La polvere sullo specchio o sul mirino ottico non ha alcun effetto sulla resa finale della fotografia. La polvere sull'obiettivo è troppo lontana dal punto focale per poter essere messa a fuoco in modo nitido. Potrebbe verificarsi occasionalmente con un obiettivo fish-eye, ma quasi mai con un obiettivo standard.

In genere, la polvere infiltratasi nel corpo della fotocamera e depositatasi sul sensore produce questo risultato. Questo può verificarsi durante la sostituzione degli obiettivi.

/support/attachments/413743/howtoclean1.jpg  

Si consiglia vivamente di sostituire gli obiettivi solo se necessario e, quando si esegue tale operazione, rivolgere il corpo della fotocamera verso il basso. È inoltre opportuno sostituire gli obiettivi in un ambiente privo di polvere o sabbia.

Verificare inoltre che gli obiettivi siano puliti: durante la sostituzione degli obiettivi, pulirne il retro utilizzando un panno in microfibra e riposizionare sempre il copriobiettivo sugli obiettivi non utilizzati. Inoltre, non rimuovere il copriobiettivo finché non si è pronti a scattare fotografie.

Come controllare il sensore
Per controllare se è presente polvere sul sensore, procedere come segue:

  1. Collegare un obiettivo alla fotocamera.
  2. Selezionare la messa a fuoco manuale (M) tramite la ghiera di regolazione e impostare la messa a fuoco su infinito, la compensazione dell'esposizione su +1 e scegliere l'apertura più piccola (il numero maggiore), ovvero f/22 o, su alcuni obiettivi, f/32.
  3. Puntare l'obiettivo verso una fonte luminosa uniforme che occupi l'intera immagine (ad esempio una finestra o il cielo) e scattare una fotografia. In questi casi, è normale che la regolazione dell'esposizione richieda alcuni secondi. Non è necessario utilizzare un supporto poiché la messa a fuoco è impostata su infinito.
  4. Verificare l'immagine. Se sono presenti macchie scure, è necessario pulire il sensore.

Tenere presente che aperture maggiori riducono la visibilità della polvere. Dall'impostazione f/8, la polvere non è più visibile. Se nelle fotografie sono presenti macchie quando si utilizzano aperture ampie, è possibile che il sensore sia danneggiato e sia necessario ripararlo.

Come pulire il sensore

1. Sistema di pulizia interno alla fotocamera
La fotocamera reflex digitale Sony è dotata di un sistema di pulizia con sensore automatico che viene attivato a ogni spegnimento della fotocamera. Inoltre, il filtro passa-basso che copre la superficie del sensore è realizzato con un materiale antistatico che impedisce il più possibile che le particelle rimangano attaccate. Purtroppo, l'infiltrazione di polvere non è prevenibile al 100%, soprattutto se l'ambiente è molto polveroso. Se nelle fotografie sono presenti macchie scure, è possibile attivare un sistema di pulizia più completo selezionando la funzione di pulizia dal menu della fotocamera.

2. Pulizia manuale
Se mediante il metodo indicato in precedenza non si riesce a rimuovere particelle molto appiccicose o oleose (ad esempio il polline), potrebbe essere necessario ricorrere alla pulizia manuale. Avviso importante: Sony non può essere considerata responsabile per eventuali danni dovuti all'uso improprio durante la pulizia del sensore. Selezionare la funzione di pulizia dal menu della fotocamera. La fotocamera si spegne e, se si scollega l'obiettivo, si nota che il sensore è ora visibile. Puntare il corpo della fotocamera verso il basso e utilizzare un soffietto a palla per soffiare aria sul sensore.

Eseguire tale operazione in un luogo pulito e non polveroso.

Il soffietto a palla non deve mai venire a contatto con il sensore. Ciò potrebbe causare danni irrevocabili al sensore.

Non soffiare con la bocca. In tal modo nel corpo della fotocamera si forma condensa e anche le particelle di saliva potrebbero danneggiare il sensore.

Si sconsiglia inoltre di utilizzare spray ad aria indicati per la pulizia di apparecchiature per computer (tastiera e così via). La loro forza potrebbe danneggiare il sensore e nel corpo della fotocamera potrebbe formarsi condensa e potrebbero entrare residui di altro genere.

Si consiglia vivamente di non utilizzare un pennello o qualsiasi soluzione di pulizia sul mercato. Ciò aumenta il rischio di danneggiare il sensore e il filtro passa-basso. 

In caso di dubbi, contattare Sony per richiedere ulteriori informazioni.

Come pulire e curare il corpo della fotocamera e gli obiettivi
La pulizia del corpo della fotocamera e degli obiettivi è essenziale per conservare la propria attrezzatura in buone condizioni, ma è anche una procedura delicata. Per questo motivo, il modo migliore per conservarli in buono stato è quello di dedicare loro molta attenzione:

  • Riposizionare sempre il copriobiettivo.
  • Tenere gli obiettivi in una custodia protettiva.
  • Tenere l'attrezzatura della fotocamera in una borsa adeguata. 

/support/attachments/413743/howtoclean1.jpg  
/support/attachments/413743/howtoclean1.jpg

La condensa può presentarsi anche se ci si trova in un luogo molto umido o se ci si sposta da un posto freddo a uno caldo. La condensa può causare l'ossidazione di alcune parti metalliche interne al corpo, causando malfunzionamenti. Inoltre, possono formarsi funghi e muffe che danneggiano l'attrezzatura. Per ridurre questo rischio, è opportuno tenere sacchetti con gel di silice nella custodia da trasporto. Il gel di silice aiuta ad assorbire l'umidità.

Quando si maneggia l'attrezzatura, polvere o altre particelle solide possono spostarsi nel corpo della fotocamera e sugli obiettivi; potrebbero comparire anche impronte digitali. La seguente procedura spiega come rimuoverle senza danneggiare l'attrezzatura.

1. Corpo della fotocamera
Dopo una giornata in spiaggia, ad esempio, i granelli di sabbia potrebbero introdursi nelle fessure del corpo della fotocamera. Se non vengono rimossi immediatamente, potrebbero raggiungere le ghiere di regolazione e usurare la fotocamera rendendola inutilizzabile. I granelli di sabbia possono danneggiare gravemente anche la ghiera di messa a fuoco.

La soluzione più semplice per rimuovere le particelle è quella di pulire la parte esterna del corpo con un pennello a setole morbide. Non premere eccessivamente il pennello per evitare graffi al corpo o allo schermo LCD.

Se la polvere attaccata non può essere rimossa con il pennello, è possibile utilizzare anche un bastoncino ovattato. Per pulire i punti più difficili da raggiungere, è molto efficace un piccolo soffietto a palla.

Se infine sul corpo della fotocamera sono presenti sostanze da rimuovere (fango e così via), un panno in microfibra (facilmente reperibile presso i negozi di ottica) leggermente inumidito con acqua è molto indicato. La microfibra è consigliata perché non graffia lo schermo LCD.

Non utilizzare prodotti chimici come diluenti, benzina, alcol, salviette monouso e così via.

2. Obiettivi
Gli obiettivi devono essere puliti con molta attenzione. Il vetro che compone l'obiettivo è molto fragile e si graffia molto facilmente. L'obiettivo dovrebbe essere pulito solo se è assolutamente necessario. La superficie ottica viene danneggiata ogni volta che viene pulita e qualche segno rimane sempre, anche se non è immediatamente visibile a occhio nudo. È meglio un obiettivo un po' polveroso che un obiettivo graffiato.

Secondo noi, la pulizia è necessaria se sono presenti impronte, perché sono oleose e acide, quindi possono danneggiare il rivestimento antiriflesso dell'obiettivo. Inoltre, le gocce d'acqua disidratata e gli spruzzi di acqua marina contengono cristalli salini che possono danneggiare il vetro e devono essere rimossi.

Rimozione di polvere e microparticelle
Per prima cosa, utilizzare un soffietto a palla per rimuovere la maggior parte della polvere. Non soffiare mai con la bocca. Facendolo, particelle di saliva si depositano sull'obiettivo lasciando segni difficili da rimuovere.

Dopo aver soffiato via la polvere, utilizzare un pennello a setole molto morbide per rimuovere la rimanente polvere dall'obiettivo. Non toccare le setole del pennello con le dita per evitare macchie oleose. Non premere eccessivamente. Dopo una giornata in spiaggia, ad esempio, sul vetro dell'obiettivo potrebbero rimanere microparticelle di quarzo o silice e una pulizia non corretta può causare graffi alla superficie ottica.

Rimozione delle macchie d'olio e delle impronte
Come regola generale, evitare di toccare il vetro con le dita. Se sul vetro sono presenti impronte, non rimuoverle mai con panni o tessuti. Le fibre sono troppo ruvide e possono graffiare il vetro.

  • Utilizzare un panno in microfibra e conservarlo in una borsa o nella custodia da trasporto per evitare che si impolveri.
  • Se è necessario un liquido per rimuovere le macchie d'olio, non utilizzare acqua del rubinetto perché i sali presenti potrebbero graffiare il vetro.
    Inumidire il panno in microfibra con acqua deionizzata e, senza strofinare, tamponare la superficie del vetro.

/support/attachments/413743/howtoclean1.jpg