CONCORSI STUDENT E YOUTH 2024

ANNUNCIATI I FINALISTI

MOSTRA: 19 APRILE – 6 MAGGIO 2024 | SOMERSET HOUSE, LONDRA

Oggi la World Photography Organisation ha comunicato i nomi dei finalisti dei concorsi Student e Youth dei Sony World Photography Awards 2024. I vincitori dei titoli Student Photographer of the Year e Youth Photographer of the Year saranno proclamati il prossimo 18 aprile e le loro immagini saranno esposte alla mostra ufficiale della manifestazione, presso la Somerset House di Londra.

 

FINALISTI DEL CONCORSO STUDENT

La rosa finale del concorso Student rappresenta la selezione dei corpora di 10 studenti che frequentano autorevoli istituti di istruzione superiore. Il concorso di quest’anno ha invitato i giovani talenti a presentarsi con una serie di minimo 5 e massimo 10 immagini sul tema Home. I progetti finalisti propongono prospettive eterogenee sui concetti di luogo, comunità, identità e senso di appartenenza, evidenziando le sfaccettature delle storie e delle interazioni che questi studenti vivono durante il proprio percorso di crescita.

 

Rapporti familiari ed esperienze personali sono spesso al centro degli scatti selezionati. La serie And Taste the Dirt Below di Brayan Enriquez (Stati Uniti, Georgia State University, Ernest G. Welch School of Art & Design) esplora, ad esempio, le storie di famiglia tramandate di generazione in generazione, in particolare quella dei genitori di Enriquez, immigrati negli Stati Uniti dal Messico; la serie The Orange Tree di Gaoge Ouchen (Cina continentale, Communication University of Zhejiang) racconta il ritorno alla casa di famiglia del fotografo dopo un periodo di assenza dovuto alla pandemia; con il progetto Don’t Trust Pretty Girls, Kayin Luys (Belgio, LUCA School of Arts Sint Lukas, Bruxelles) presenta il ritratto intimo dei suoi parenti acquisiti, un omaggio ai loro rituali e passatempi quotidiani.

 

In altri casi, l’obiettivo è stato rivolto verso la comunità, e al senso di “casa” che spesso si prova quando si è parte di un gruppo. Chatal Home, di Kazi Arifujjaman (Bangladesh, Counter Foto - a Center for Visual Arts), racconta la vita comunitaria in uno “chatal”, villaggio che accoglie da tutto il Bangladesh le famiglie dedite alla lavorazione del riso; in Ihubo Ikhaya (A hymn, a home), Makaziwe Radebe (Sudafrica, Michaelis School of Fine Art, University of Cape Town) ricorda i momenti vissuti a Emdeni, Soweto, con i vicini, gli amici e i familiari; Horses and Caravans, di Frederik Rüegger (Germania, Ostkreuzschule für Fotografie), mette in luce gli usi e le tradizioni delle comunità nomadi inglesi e irlandesi, in particolare le celebrazioni che si tengono ogni anno alle fiere equine di Ballinasloe e Appleby.

 

Anche l’introspezione può aiutare a trovare il senso di “casa”. In Intermission, Yufei Ma (Cina continentale, School of Visual Art, USA) contempla i momenti di tranquillità della vita quotidiana con una serie di nature morte che ritraggono biancheria e indumenti stesi al sole ad asciugare. Resting In Unfamiliar Places è invece il progetto con cui Siphosethu Sanelisiwe Sikhosana (Sudafrica, University of Pretoria) svela come è cambiato il proprio rapporto con la religione e la sessualità in una serie di autoritratti abilmente eseguiti con fotocamera stenopeica.

 

Tra i finalisti c’è anche chi si è soffermato su quanto sia difficile avere una casa quando si vive in condizioni precarie. In Lake Poopó’s Disappearance: The Uru Community’s Tale of Resilience, Gaston Zilberman (Argentina, Motivarte) testimonia l’impatto dei cambiamenti climatici sullo stile di vita e sulla cultura della comunità Uru, che vede le proprie risorse naturali scarseggiare sempre più. I toccanti scatti in bianco e nero della serie No Home No Future, di Juan David Aguirre (Colombia, Universidad EAFIT), documentano invece le condizioni di vita dei senza tetto di Medellin.

 

Il vincitore del titolo Student Photographer of the Year 2024, selezionato fra i 10 studenti finalisti, verrà annunciato durante la cerimonia dei Sony World Photography Awards 2024 che si terrà a Londra il 18 aprile. La sua università riceverà un set di attrezzature di digital imaging di Sony del valore di 30.000 euro.

 

Quest’anno i candidati del concorso Student sono stati giudicati da Ravi Ghosh, vicedirettore del British Journal of Photography.

 

FINALISTI DEL CONCORSO YOUTH

La finale del concorso Youth vede in lizza le opere di 10 fotografi di età non superiore a 19 anni. Per l’edizione 2024 è stato chiesto ai partecipanti di ispirarsi al tema Through Your Eyes.

Le esperienze personali di fronte al mondo della natura e all’ambiente sono state protagoniste di alcuni dei progetti. River Lewis-Gosch (Stati Uniti, 15 anni) ha immortalato i primi istanti di un grave incendio scoppiato nel North Cascades National Park nello Stato di Washington, proprio durante l’arrivo dei canadair; la sorprendente immagine notturna di Kas Christiaens (Belgio, 19 anni) ritrae invece l’inquinamento luminoso nelle campagne belghe, rivelando l’impatto dell’illuminazione stradale sulla chiarezza del cielo notturno. Sebastián Fernández Lora (Spagna, 15 anni) è riuscito a fotografare la cometa C/2023 P1 (Nishimura), visibile dalla Spagna nel settembre 2023; e Daniel Murray (Regno Unito, 15 anni) ha puntato l’obiettivo su un surfista solitario, intento a contemplare il panorama costiero da una spiaggia deserta della Cornovaglia.

 

In altri casi, i giovani fotografi si sono interrogati sull’identità e l’individualità del proprio lavoro. Shayna Cuenca (Stati Uniti, 15 anni) ha creato un autoritratto stilizzato ritagliando un’immagine stampata e usando delle bustine di tè, mentre Joyce Xu (Australia, 18 anni) si è scattata una foto in studio durante un momento di riflessione. Nel documentare l’ambiente circostante, non sono mancati gli approcci creativi alla composizione. Come nel caso di Zy Grei Zander M. Esperanza (Filippine, 16 anni), che ha catturato uno stormo di colombe mettendone in evidenza il volo mediante movimenti intenzionali della fotocamera. O di Chengchen Wang (Cina continentale, 18 anni), che ha fotografato le cime innevate del Monte Yala avvolte nella calda luce di fine giornata. Ci sono poi Afiq Sharkawi (Malesia, 18 anni), che ha ritratto un artigiano impegnato a creare nel suo laboratorio un’arma tradizionale denominata “keris’, e Isaac Friend (Regno Unito, 18 anni), autore della suggestiva foto che ritrae alcune formazioni rocciose sullo sfondo di un cielo coperto, con le onde dell’oceano in lontananza.

 

Lo Youth Photographer of the Year sarà scelto da Daniel Blochwitz, curatore del Fotofestival Lenzburg, Svizzera. Il vincitore si aggiudicherà un set di attrezzature fotografiche digitali di Sony per continuare a coltivare la propria visione artistica.

 

I primi classificati dei concorsi Student, Youth, Open e Professional dei Sony World Photography Awards 2024 saranno rivelati il 18 aprile 2024. Per maggiori informazioni sui prossimi annunci e sui vincitori, visitare il sito www.worldphoto.org.

FINALISTI DEL CONCORSO STUDENT

FINALISTI DEL CONCORSO YOUTH

Brayan Enriquez, Stati Uniti

Georgia State University, Ernest G Welch School of Art and Design, Stati Uniti

Afiq Sharkawi, Malesia

Frederik Rüegger, Germania

Ostkreuzschule für Fotografie, Germania

Chengchen Wang, Cina continentale

 

Gaoge Ouchen, Cina continentale

Communication University of Zhejiang, Cina continentale

Daniel Murray, Regno Unito

Gaston Zilberman, Argentina

Motivarte, Argentina

Isaac Friend, Regno Unito

Juan David Aguirre, Colombia

Universidad EAFIT, Colombia

Joyce Xu, Australia

Kayin Luys, Belgio

LUCA School of Arts Sint Lukas, Bruxelles, Belgio

Kas Christiaens, Belgio

Kazi Arifujjaman, Bangladesh

Counter Foto - a Center for Visual Arts, Bangladesh

River Lewis-Gosch, Stati Uniti

Makaziwe Radebe, Sudafrica

Michaelis School of Fine Art, University of Cape Town, Sudafrica

Shayna Cuenca, Stati Uniti

Siphosethu Sanelisiwe Sikhosana, Sudafrica

University of Pretoria, Sudafrica

Sebastián Fernández Lora, Spagna

Yufei Ma, Cina continentale

School of Visual Arts, Stati Uniti

Zy Grei Zander M. Esperanza, Filippine

 

IMMAGINI DISPONIBILI SU PRESS.CREOARTS.COM

 

CONTATTI PER LA STAMPA

PER ULTERIORI INFORMAZIONI, CONTATTARE:

Polly Brock / Vanda Ivančić on media@creoarts.com

NOTE PER LA STAMPA

 

SONY WORLD PHOTOGRAPHY AWARDS

Creati dalla World Photography Organisation e acclamati in tutto il mondo, i Sony World Photography Awards rappresentano uno degli appuntamenti più importanti per il settore fotografico internazionale. Aperti a tutti a titolo gratuito e ormai giunti alla 17a edizione, gli Awards rappresentano un importantissimo sguardo sul mondo della fotografia contemporanea e offrono agli artisti, sia affermati che emergenti, la straordinaria opportunità di esporre il proprio lavoro. La manifestazione, inoltre, rende merito ai fotografi più influenti al mondo assegnando il premio Outstanding Contribution to Photography, che nel 2024 sarà conferito all’acclamato fotografo Sebastião Salgado. Il suo nome va ad aggiungersi a quello di figure del calibro di William Eggleston, Mary Ellen Mark, Martin Parr, Candida Höfer, Nadav Kander, Gerhard Steidl, Graciela Iturbide, Edward Burtynsky e Rinko Kawauchi. La Somerset House di Londra ospita gli scatti dei fotografi vincitori e finalisti con una prestigiosa mostra annuale. Gli hashtag da seguire sono #SonyWorldPhotographyAwards e #SWPA2024. ​ worldphoto.org/sony-world-photography-awards-exhibition

 

WORLD PHOTOGRAPHY ORGANISATION

La World Photography Organisation è un’importante piattaforma globale dedicata allo sviluppo e alla promozione della cultura fotografica. I nostri programmi e concorsi fotografici offrono preziose opportunità agli artisti che si occupano di fotografia, contribuendo a stimolare il dibattito attorno alle loro opere. I Sony World Photography Awards sono la proposta principale della World Photography Organisation. Istituiti nel 2007, costituiscono uno dei più grandi e prestigiosi concorsi di fotografia al mondo e celebrano i lavori di professionisti emergenti e affermati, richiamando decine di migliaia di visitatori alle mostre di diversi paesi. La World Photography Organisation è la diramazione fotografica di Creo, che si occupa di realizzare iniziative e programmi di tre settori: fotografia, cinema e arte contemporanea. Segui la World Photography Organisation su Instagram (@worldphotoorg), Twitter (@WorldPhotoOrg) e LinkedIn/Facebook (World Photography Organisation).

CREO

Creo progetta e organizza eventi e programmi improntati a tre filoni chiave: fotografia, cinema e arte contemporanea. Nata nel 2007 come World Photography Organisation, nel tempo Creo ha ampliato il proprio raggio d’azione sviluppando ulteriormente la sua missione, puntando a offrire opportunità significative ai talenti creativi ed espandere la portata delle proprie attività culturali. Oggi i suoi progetti di punta sono i Sony World Photography Awards, i Sony Future Filmmaker Awards, PHOTOFAIRS Shanghai, Photo London e PHOTOFAIRS New York. Parte di Angus Montgomery Arts, Creo contribuisce a sviluppare le iniziative del Gruppo, tra cui le principali fiere d’arte al mondo. Fedele al suo nome di origine latina dall’evidente significato, Creo punta a garantire rappresentanza e autonomia alle voci creative. www.creoarts.com

 

SONY GROUP CORPORATION

Sony Group Corporation è una “creative entertainment company” con solide fondamenta basate sulla tecnologia. Dal gaming e i servizi online, alla musica, al cinema, ai prodotti elettronici, alle soluzioni sensoriali e di imaging fino ai servizi finanziari – l’obiettivo di Sony è riempire il mondo di emozione attraverso il potere della creatività e della tecnologia. Per maggiori informazioni, visitare il sito: sony.com/en

 

SONY CORPORATION

Sony Corporation è una controllata di Sony Group Corporation ed è responsabile del business Entertainment, Technology & Services (ET&S) di Sony Group. Con l’obiettivo di “continuare a offrire Kando e Anshin* alle persone e alla società in tutto il mondo attraverso la ricerca tecnologica e di nuove sfide”, Sony Corporation supporta Sony Group con la tecnologia che darà ai creator la possibilità di creare nuovi contenuti di intrattenimento nel futuro. Per ulteriori informazioni relative a Sony, visitare il sito: http://www.sony.net/* Le parole sono entrambe in lingua giapponese: Kando significa “emozione” e Anshin ha vari significati, tra cui “tranquillità”, “rassicurazione”, “affidabilità” e “fiducia”.

 

CREDITI FOTOGRAFICI

A PARTIRE DALLA FILA IN ALTO, DA SINISTRA A DESTRA:

© Shayna Cuenca, Stati Uniti, finalista, concorso Youth, Sony World Photography Awards 2024

© Frederik Rüegger, Germania, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Kayin Luys, Belgio, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Gaston Zilberman, Argentina, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Brian Enriquez, Stati Uniti, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Yufei Ma, Cina continentale, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Isaac Friend, Regno Unito, finalista, concorso Youth, Sony World Photography Awards 2024

© Kazi Arifujjaman, Bangladesh, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Makaziwe Radebe, Sudafrica, finalista, concorso Student, Sony World Photography Awards 2024

© Chengchen Wang, Cina continentale, finalista, concorso Youth, Sony World Photography Awards 2024

 

 

 

Ottieni gli aggiornamenti nella tua casella di posta

Cliccando su "Iscriviti" l'utente conferma di aver letto l{privacyPolicyLink} e di accettarla.