Alla ricerca della luce perfetta nella terra di ghiaccio e fuoco

Iurie Belegurschi

Quando nel 2006 Iurie Belegurschi ha lasciato il suo paese di origine, la Moldavia, e si è trasferito in Islanda, si è immediatamente innamorato del paese e dei suoi abitanti. Oggi, tredici anni dopo il suo arrivo, questo paese è diventato la sua casa. Qui, inoltre, gestisce una delle più famose agenzie islandesi di tour fotografici. Affascinato dalle straordinarie bellezze naturalistiche di questi luoghi, Iurie ha da subito sentito il bisogno di immortalarle con la sua macchina fotografica. Da allora non ha più smesso e i paesaggi islandesi continuano a essere il suo progetto fotografico più importante.

Per Iurie, essere a pochi passi dal Circolo Polare Artico, con i suoi panorami mozzafiato e i cieli iridescenti, è un'inesauribile fonte di ispirazione.

iurie belegursch sony alpha 7RIII aurora boreale sulla costa e in lontananza una grande formazione rocciosa coperta di neve

© Iurie Belegurschi | Sony α7R II + FE 16-35mm f/2.8 GM | 15s @ f/2.8, ISO 1000

"Il clima e la luce incidono enormemente sulla resa dei miei scatti", ci spiega "e devo sempre tenere d'occhio il meteo per fare in modo di essere al posto giusto, al momento giusto e realizzare la foto perfetta".

L'Islanda, con i suoi inverni lunghi e bui e le estati in cui il sole non tramonta quasi mai, costituisce per Iurie una grande sfida, una continua ricerca della luce perfetta.

"In inverno, posso stare fuori a lavorare per tutta la notte", ci racconta "sempre se le condizioni meteorologiche lo permettono e l'aurora boreale ha deciso di dare spettacolo. In estate la luce solare è quasi sempre costante, quindi ho molto tempo da dedicare alla fotografia. Quando il sole sta tramontando, l'ora d'oro può durare varie ore, quindi durante il giorno devo cercare di riposare per poter lavorare al meglio di notte."

iurie belegurschi sony alpha 7RIII sorgere del sole lungo la costa e in primo piano grandi blocchi di ghiaccio illuminati

© Iurie Belegurschi | Sony α7R II + FE 16-35mm f/2.8 GM | 1/13s @ f/22, ISO 50

Mentre è al lavoro, oltre a ripararsi dal freddo, Iurie deve anche assicurarsi che le fotocamere e gli obiettivi resistano alle condizioni più estreme. Per fortuna, la sua attrezzatura Sony Alpha è all'altezza della situazione.

"Quando lavoravo con le vecchie fotocamere", ci spiega "la durata della batteria e lo schermo LCD risentivano delle temperature bassissime. Con la mia α7R III non ho problemi di questo tipo. La macchina ha un'ottima tenuta contro l'umidità e la batteria ha una durata eccezionale, quindi posso rimanere fuori a fotografare quanto voglio."

Con il susseguirsi delle stagioni, l'isola di origine vulcanica viene scolpita e plasmata dagli elementi, che danno vita a paesaggi sempre diversi. Ecco perché Iurie è sicuro che non si stancherà mai di fotografare l'Islanda, il progetto che lo appassiona di più.

iurie belegursch sony alpha 7RIII sorgere del sole sopra l'orizzonte che illumina un grande geyser

© Iurie Belegurschi | Sony α7R II + FE 16-35mm f/2.8 GM | 1/8s @ f/16, ISO 500

"Ogni anno vengono scoperte nuove grotte di ghiaccio e i fiumi, alimentati dallo sciogliersi dei ghiacciai, modificano il loro corso. Il paesaggio islandese non è mai uguale all'anno precedente, offrendo interpretazioni creative sempre nuove. Posso tornare negli stessi luoghi e scoprire che la luce e le condizioni climatiche sono completamente diverse rispetto all'ultima volta. Lavorare qui è una scoperta continua."

Naturalmente, la luce è una componente fondamentale nella fotografia paesaggistica, ma Iurie è alla ricerca di qualcosa che catturi l'attenzione del pubblico, invitandolo a entrare nell'immagine. "Quando nei miei scatti riesco a coniugare un elemento che attira lo sguardo dello spettatore con un'ottima luce", spiega Iurie "allora so di aver fatto un buon lavoro".

iurie belegurschi sony alpha 7RIII aurora boreale riflessa sull'acqua e terreno ricoperto di neve

Iurie Belegurschi | Sony α7R II + FE 16-35mm f/2.8 GM | 30s @ f/2.8, ISO 1600

Per realizzare i suoi scatti, Iurie usa il grandangolo. Il suo preferito, quello a cui non può rinunciare è il Sony 16-35mm f/2.8 G Master. "Spesso lo uso per avvicinare un soggetto in primo piano", spiega, "ingrandendolo e trasformando qualcosa di banale in una foto straordinaria e originale. Il grandangolo mi serve anche per dare profondità al paesaggio".

Una volta scelto il panorama, il primo pensiero di Iurie è trovare l'esposizione giusta. "La imposto sempre manualmente", racconta. "Per orientarmi, faccio riferimento all'istogramma sullo schermo della macchina. Il mio obiettivo è evitare il clipping di luci e ombre. Per fortuna, l'α7R III ha una range dinamico eccezionale, quindi questo non è più un problema per me perché ha un'ottima resa sia nelle luci sia nelle ombre."

iurie belegurschi sony alpha 7RIII l'aurora boreale colora il cielo sopra le montagne sullo sfondo e illumina di verde un geyser in primo piano

© Iurie Belegurschi | Sony α7R II + FE 16-35mm f/2.8 GM | 10s @ f/2.8, ISO 3200

Dopo lo scatto, il processo creativo di Iurie si concentra sull'editing, che lui ama quasi quanto la fotografia in sé. "Ti dà l'opportunità di definire il tuo stile personale", spiega. "Dopo aver lavorato su un'immagine, spesso la lascio decantare per qualche giorno e poi la osservo di nuovo con uno sguardo diverso, più fresco. È incredibile quante modifiche si riescano ad apportare dopo aver fatto una pausa."

iurie belegurschi sony alpha 7RIII fotografo solitario in cima a una montagna avvolta da nuvole basse

© Iurie Belegurschi | Sony α7R II | 1/1000s @ f/8.0, ISO 200

Cosa consiglieresti a chi sceglie l'Islanda per un servizio fotografico? "Preparatevi molto bene", spiega "e fate tutte le ricerche necessarie. Ciò non significa solamente sapere in quali posti andare, ma anche organizzarsi per tempo per assicurarsi che ci sia la luce migliore. È un lavoro sicuramente impegnativo, ma gli scatti straordinari che si riescono a realizzare ripagano ogni sforzo".

Prodotti in evidenza in questo articolo

ILCE-7RM3

Fotocamera full-frame α7R III 35 mm con autofocus

ILCE-7RM3

SEL1635GM

FE 16-35mm F2.8 GM

SEL1635GM

Iurie Belegurschi
Alpha Universe

Iurie Belegurschi

Islanda

Per me il segreto della fotografia paesaggistica sta tutto nel trovarsi nel posto giusto al momento giusto

Visualizza profilo


x