Alla ricerca della fotocamera perfetta 

Tomasz Tomaszewski

Di origini polacche, Tomasz Tomaszewski è un fotografo professionista da oltre 30 anni e crede di essere alla ricerca della fotocamera perfetta sin dal primo giorno di lavoro. E ora pensa proprio di averla trovata nella Sony RX1R II.

RX1R II

"A guardare indietro nel tempo, ci si accorge che il 90% delle foto più famose è stato scattato con un 35 mm. È quello che prediligo nella RX1R II, oltre alle splendide immagini. È la fotocamera principale con cui ora lavoro." 

Tomaszewski indica la RX1R II come fotocamera perfetta per una serie di motivi, tra cui la modalità silenziosa che gli consente di integrarsi senza difficoltà nelle situazioni in cui spesso si trova a fotografare. Afferma senza vergogna di essere ossessionato dalla qualità dell'immagine e ritiene che i file RAW prodotti dalla fotocamera gli offrano con facilità il livello di dettaglio a cui punta. A volte però, quando ha bisogno della flessibilità di un corpo con obiettivi intercambiabili, utilizza la sua α7R II.

© Tomasz Tomaszewski

© Tomasz Tomaszewski | Sony RX1R II | 1/250s @ f/8, ISO 250

Slide 1
© Tomasz Tomaszewski | Sony α7R II + 24-70 mm f/2.8 G Master | 1/250s @ f/8, ISO 250

"Non sono mai stato un entusiasta degli zoom e ho sempre preferito la qualità delle focali fisse per il tipo di lavoro che svolgo. Questi zoom G Master però... non sono paragonabili a nulla che io abbia usato prima; nelle situazioni che richiedono maggiore flessibilità, sono contento di poter usare gli obiettivi 24-70 mm f/2.8 e 70-200 mm f/2.8 G Master."

© Tomasz Tomaszewski

 © Tomasz Tomaszewski | Sony α9 + 24-70 mm f/2.8 G Master | 1/125s @ f/8, ISO 1000

Collaboratore regolare del National Geographic, gira il mondo grazie al suo lavoro; i suoi reportage fotografici sono stati pubblicati su The New York Times, Paris Match, Stern, Time, Fortune, Elle e Vogue, per citarne alcuni. È autore di diversi libri e ha tenuto mostre personali in Canada, Stati Uniti, Israele, Giappone, Brasile, Madagascar, Olanda, Germania, Francia, Italia, Indonesia e Polonia.

Slide 1
© Tomasz Tomaszewski | Sony RX1 | 1/500s @ f/8, ISO 200

"Le mie immagini devono raccontare una storia, trasmettere qualcosa a chi guarda. Non è solo una questione di ego personale o del mio punto di vista; cerco di mostrare le cose in un modo visivamente semplice, così che le immagini possano essere comprese da tutti, ovunque. Henri Cartier-Bresson diceva: 'Dobbiamo cercare il momento decisivo'. Io ci leggo anche il mio desiderio di cogliere nelle foto l'onestà dell'attimo, così che chi le vede possa capire la scena senza pensarci troppo. Se dovessi pianificare le mie composizioni, sentirei di produrre qualcosa di negativo invece di registrare la verità di quel che vedo intorno a me."

Quando guarda alle immagini che ha scattato nel corso del tempo, a tutte le situazioni e ai posti che ha fotografato, ancora trova misterioso il fatto che la gente sia buona; perché alcune persone fanno cose straordinarie senza alcuna ragione apparente.

"Non credo che lo facciano perché poi otterranno un riconoscimento, lo fanno solo perché sono persone buone e per me è un'esperienza fantastica esserne testimone. Cogliere questi comportamenti nelle mie foto mi aiuta a crescere."

© Tomasz Tomaszewski | Sony RX1R II | 1/250s @ f/7.1, ISO 320

Prodotti in evidenza in questo articolo

ILCE-9

Fotocamera α9 mirrorless full-frame con sensore CMOS a strati

ILCE-7RM2

α7R II con sensore di immagine full-frame retroilluminato

DSC-RX1RM2

RX1R II Fotocamera compatta professionale con sensore da 35 mm

SEL2470GM

FE 24-70 mm F2,8 GM

Tomasz Tomaszewski
Alpha Universe

Tomasz Tomaszewski

Polonia

Secondo me, quello che conta nella fotografia non è tanto che cosa mostra una foto, quanto il genere di domande e riflessioni che suscita in chi la osserva.

Visualizza profilo

TEST
x