Alpha Universe - La storia

Tecniche di ripresa | All'inseguimento dei grandi felini africani con Chris Schmid

So che sembrerà banale ma, secondo me, la prerogativa della fotografia naturalista è la passione. Adoro dedicarmi ai grandi felini africani: il loro comportamento è affascinante, è incredibile quanto siano fotogenici, e immortalarli nel loro habitat naturale è un'emozione unica. Ecco qualche prezioso consiglio per chiunque voglia rubare alla natura scatti memorabili.

Conoscere il soggetto

Per scattare fotografie perfette, è essenziale conoscere il soggetto. Passo ore e ore a studiare le varie specie di felini e cerco di seguire non più di uno o due animali per volta, per soffermarmi sui singoli comportamenti.

Una volta, ad esempio, ho seguito per giorni un leopardo che non aveva più l'occhio sinistro. Me ne sono accorto perché, osservandolo, si capiva che non ci vedeva bene e non riusciva più a cacciare. Per nutrirsi rubava le carcasse ad altri leopardi. Quando ti concentri solo su uno o due esemplari, riesci veramente a scoprire e raccontare tutta la loro storia.

chris schmid sony alpha 9 3 leopardi africani, uno dei quali guarda verso l'obiettivo, divorano una preda

© Chris Schmid | Sony α9 + FE 70-200mm f/2.8 GM OSS | 1/5000s @ f/4.0, ISO 320

Pazienza e determinazione

Ogni giorno è diverso dall'altro, tutto può succedere. Lascio sempre il campo base molto presto, prima dell'alba, e per prima cosa cerco le tracce degli animali che stiamo seguendo. Se non trovo impronte, devo tenere occhi e orecchie ben aperti per cogliere altri segni. Magari sento il richiamo dei babbuini o mi ritrovo in uno spazio insolitamente vuoto e silenzioso: è un indizio che nelle vicinanze potrebbe esserci un predatore. Tutti i sensi devono essere all'erta: la vista, l'udito, l'olfatto...

chris schmid sony alpha 7RIII branco di leoni pigramente sdraiati su un albero con il tramonto sullo sfondo

© Chris Schmid | Sony α7R III + FE 24-105mm f/4 G OSS | 1/800s @ f/5.6, ISO 500

L'illuminazione migliore si ha nella cosiddetta "ora d'oro", all'alba, e data l'intensità della luce africana bisogna essere pronti a sfruttare fino in fondo questa finestra di due ore. Se esci di prima mattina e non trovi tracce o segni, devi prendere una decisione: puoi fermarti e cercare di fotografare gli elefanti in una cornice luminosa spettacolare, oppure insistere correndo il rischio di sprecare l'ora d'oro. È una scelta determinante.

Prima pensa, poi scatta

Di solito preferisco usare la modalità di esposizione manuale. È importante stabilire quale scena si vuole immortalare ancora prima di avvicinare l'occhio al mirino. È un modo diverso di lavorare, più ragionato, perché sai cosa vuoi ottenere e non scatti foto a caso, ma solo quando è il momento giusto.

chris schmid sony alpha 9 leopardo solitario attraversa la savana a caccia di prede

© Chris Schmid | Sony α9 + FE 400mm f/2.8 GM OSS + 1.4x Teleconverter | 1/2000s @ f/4.5, ISO 400

Il mirino elettronico di Sony α9 e α7R III mi permette di creare le immagini che voglio guardando direttamente nella fotocamera, con la certezza che quello sarà il risultato finale. In genere tendo a dare più importanza alle zone di luce, perché so che posso sottoesporre lo scatto per ottenere un cielo mozzafiato e aumentare le ombre in fase di editing. Un'operazione che non sarebbe possibile se le fotocamere α non fossero dotate di sensori con un range dinamico straordinario.

chris schmid sony alpha 9 un cucciolo di leopardo si sporge oltre la cortina sicura dei rami guardando dritto verso il fotografo

© Chris Schmid | Sony α9 + FE 400mm f/2.8 GM OSS + 1.4x Teleconverter | 1/1600s @ f/4.0, ISO 320

Scegliere obiettivi e soggetti

È una fortuna, per me, poter usare una fotocamera Sony α9 e due Sony α7R III. Sul modello α9 monto anche un'impugnatura con batteria, che mi permette di stabilizzare e tenere saldamente il corpo macchina, e un obiettivo G Master 400 mm f/2,8, o a volte un teleconvertitore 1,4x. È l'ideale per ritrarre i soggetti senza disturbarli, che è il segreto per ottenere una bella fotografia. Dal punto di vista della discrezione, anche l'otturatore silenzioso del kit α è imbattibile.

chris schmid sony alpha 9 leonessa addormentata su un albero con gli occhi chiusi

© Chris Schmid | Sony α9 + FE 100-400mm f/4.5-5.6 GM OSS | 1/500s @ f/5.6, ISO 400

L'altro consiglio che mi sento di dare per gli obiettivi è: meno ne hai, meglio è. Spesso vedo fotografi con le borse talmente piene di obiettivi che non sanno nemmeno quali usare. Io di solito mi porto un 70-200 mm f/2,8 GM per le inquadrature ampie, un teleobiettivo da 400 mm f/2,8 e, per la seconda fotocamera, un'ottica da 24-105 mm. Oltretutto, quando si lavora sotto il sole cocente, non è affatto comodo andare in giro con obiettivi e attrezzature che non servono, perciò scatto quasi sempre senza cavalletto per muovermi liberamente.

Composizione

Una delle cose che mi piace di più è acquattarmi al livello degli occhi dell'animale, o persino al di sotto, per raccontare la storia da un punto di vista particolare. Per quanto riguarda la composizione in sé, i canoni classici funzionano benissimo. Grazie al mirino elettronico posso applicare la regola dei terzi e individuare le linee diagonali giuste per portare lo sguardo dello spettatore verso il soggetto. Credo sia importante dare profondità all'immagine, avere un primo piano, il soggetto e uno sfondo: oltre a catalizzare l'attenzione sul protagonista, lo inserisce nel contesto del suo ambiente naturale.

chris schmid sony alpha 7RIII leonessa seduta su un albero morto scruta intensamente la savana

© Chris Schmid | Sony α7R III + FE 100-400mm f/4.5-5.6 GM OSS | 1/640s @ f/8.0, ISO 500

Se però qualcosa ti dice che vale la pena di infrangere una regola compositiva, fidati dell'istinto e non esitare a farlo. La realtà cambia così rapidamente che potresti non avere una seconda occasione.

Prodotti in evidenza

ILCE-9

α9 con sensore CMOS full-frame a strati

ILCE-9

ILCE-7RM3

Fotocamera full-frame α7R III 35 mm con autofocus

ILCE-7RM3

SEL24105G

Obiettivo FE 24-105 mm F4 G OSS

SEL24105G

SEL70200GM

FE 70-200 mm F2,8 GM OSS

SEL70200GM

SEL100400GM

Teleobiettivo superzoom G Master FE 100-400 mm

SEL100400GM

SEL400F28GM

FE 400 mm F2,8 GM OSS

SEL400F28GM

SEL14TC

Teleconvertitore 1,4x

SEL14TC

Articoli correlati

Chris Schmid
Alpha Universe

Chris Schmid

Svizzera

Le immagini hanno una forza incredibile. In un solo scatto si può catturare un'emozione o far nascere un sentimento.

Visualizza profilo


x