Alpha Universe - La storia
Tornando sui miei passi:
Prime impressioni sulla Alpha 7S III

Philip Bloom 

Mi chiamo Philip Bloom e giro video di livello professionale da 31 anni: nei primi 17 per notiziari televisivi, da dipendente; poi come direttore freelance della fotografia e delle riprese di documentari, video aziendali e, talvolta, di film di fiction narrativa. Ho girato riprese con ogni tipo di camera ma sono molto conosciuto per il mio lavoro con le DSLR e le mirrorless, essendo uno dei primi sostenitori di queste fotocamere nella produzione di video a livello professionale. Faccio anche molta formazione online sul mio sito, workshop e corsi di perfezionamento.

Sei anni fa, ho girato un video che metteva in mostra le straordinarie capacità della Alpha 7S in condizioni di scarsa illuminazione. Il risultato è stato sbalorditivo. Quando mi è stato chiesto di provare la nuova Alpha 7S III, il mio primissimo pensiero è andato a quella stessa location: per mettere alla prova la fotocamera nell'arco delle 24 ore sulla spiaggia ritraendo un luogo visivamente affascinante e il modo in cui cambia di giorno e di notte.

Anche se nel video non mancano le riprese con poca luce, la Alpha 7S III è molto più di un mostro in condizioni di scarsa luminosità, soprattutto grazie alle straordinarie riprese interne a 10 bit in formato full frame in 4K a 50p, 60p, 100p e 120p e HD a 200/ 240fps.

Sono molte le funzionalità di questa fotocamera che mi hanno davvero impressionato: ma se dovessi scegliere le mie preferite, le riprese interne a 10 bit sono senz'altro straordinarie – qualcosa che cercavo da molto tempo. La differenza tra 8 e 10 bit è enorme! Averla anche in 4K fino a 120p è fantastico. Il sistema di autofocus video delle fotocamere come la Alpha 7R IV è incredibilmente utile, soprattutto il Real-time Eye AF e il Real-time Tracking AF con funzione touchscreen. È un'ottima cosa avere funzioni tanto utili e potenti nella Alpha 7S III.

sony alpha 7SM3 with FE 200-600 lens mounted on a tripod with external monitor

La mia terza funzione preferita è avvincente. Lo schermo completamente articolabile è un grande valore aggiunto, ma il vero plus per me è la porta HDMI di tipo A a grandezza naturale. La Micro HDMI è tutt'altro che ideale come connessione e, usando molto i monitor esterni, adesso ho una modalità decisamente più solida e robusta per connetterli.

Per le riprese, ho usato un bel po' di obiettivi. Uno dei principali, durante il giorno, è stato il 200-600mm f/5.6-6.3 G OSS. Adoro riprendere con un obiettivo con ampia lunghezza focale: mi offre prospettive uniche. Ho usato molto anche il 100-400mm f/4.5-5.6 GM OSS perché, a volte, serviva proprio una lunghezza focale un po' più corta; infine il 24-70mm f/2.8 GM: la mia ottica più grandangolare.

Di notte, mi sono affidato per lo più ai veloci obiettivi a focale fissa di Sony: il 135mm f/1.8 GM, l'85mm f/1.4 GM, il 50mm f/1.4 ZA, il 35mm f/1.8 e il 24mm f/1.4 GM. Queste grandi aperture sul 70-200mm f/2.8 hanno fatto la differenza tra il poter riprendere a 25.600 ISO o a più di 100.000.

philip bloom adjusts focus on his sony alpha 7SM3

Il miglior consiglio che ho da offrire ai neofiti del film-making è di imparare a usare l'autofocus nonché la sua sensibilità e le impostazioni di velocità per i diversi tipi di riprese. Comprendendo come funzionano e quando usare certe impostazioni, si otterranno i risultati che la camera è in grado di offrire. Non c'è un'impostazione per tutto: talvolta non vogliamo un AF veloce, un leggero sfocamento è molto più piacevole. Quando filmiamo qualcuno che parla, potremmo volere una sensibilità alta per evitare immagini sfuocate; ma se mentre usiamo questa impostazione qualcosa attraversa il nostro punto focale, l'AF si concentrerà su quello perché più vicino. Aggiungendo questi due comandi al menu delle funzioni rapide, sarà tutto molto più semplice. È anche bene impostare uno dei tasti di scelta rapida sul blocco della messa a fuoco: questa funzione è molto utile quando a un certo punto si vuole bloccare la messa a fuoco di un soggetto che si sta seguendo, soprattutto se sta per uscire dall'inquadratura.

philip bloom filming on the beach with a run down pier in the distance

È stato un piacere usare la Alpha 7S III e il menu rinnovato ha reso tutto più intuitivo. Grazie alle riprese interne a 10 bit, ho finalmente potuto sfruttare appieno l’SLOG 3. La qualità dell'immagine è semplicemente straordinaria e riprendere in 4K a frame rate elevati con la stessa qualità d'immagine offerta dalla velocità più normale, senza limiti di tempo o problemi di surriscaldamento, è un'esperienza strepitosa. Con l'autofocus, e soprattutto il touch tracking, è facile riprendere soggetti in movimento. Tutte queste funzioni, unite alle leggendarie performance in condizioni di scarsa luminosità della serie Alpha 7S, sono valse tutta l'attesa per questo modello.

Prodotti in evidenza
ILCE-7SM3
α7S III

ILCE-7SM3

SEL24F14GM
FE 24mm F1.4 GM

SEL24F14GM

SEL85F14GM
FE 85 mm F1,4 GM

SEL85F14GM

SEL135F18GM
FE 135mm F1.8 GM

SEL135F18GM

SEL2470GM
FE 24-70 mm F2,8 GM

SEL2470GM

SEL100400GM
FE 100-400mm G Master super-telephoto zoom

SEL100400GM

SEL35F18F
FE 35 mm F1.8

SEL35F18F

SEL50F14Z
Planar T* FE 50mm F1.4 ZA

SEL50F14Z

SEL200600G
FE 200-600 mm F5,6-6,3 G OSS

SEL200600G

Articoli correlati