Alpha Universe - La storia
Una giornata tipo: prime impressioni sulla Alpha 7S III

Olivier Schmitt 

Mi chiamo Olivier Schmitt, vivo in Francia e sono un fotografo e film-maker freelance. Dopo la laurea magistrale in Arte e Tecnologie dell'immagine, sono stato direttore tecnico di lungometraggi come Cattivissimo me 2 e Minions. Mi piace moltissimo conoscere e lavorare con altri appassionati, e condivido molto di quello che imparo e delle mie esperienze sul canale YouTube che ho aperto con il mio nome.

Ho avuto la fortuna di provare la nuova Alpha 7S III e l'idea di condividere la quotidianità di un film-maker indipendente, usando la mia storia personale come base per la sceneggiatura. Non volevo limitarmi a illustrare le capacità della camera, ma creare una dimensione emotiva e trovare un modo per gli spettatori di identificarsi con il personaggio principale nel montaggio finale. Per la località ho scelto la città di Annecy, nelle Alpi francesi, che mi ha permesso di catturare diverse atmosfere con panorami mozzafiato.

Ero ovviamente elettrizzato all'idea di mettere alla prova la Alpha 7S III, soprattutto le capacità di ripresa di questa full frame in 4K a 120p. Da un paio d'anni a questa parte, uso una Alpha 7 III e non mi ha mai deluso; ma ho trovato la Alpha 7S III più facile da usare e più efficiente sul campo grazie alle nuove funzionalità incorporate. Nello specifico, il nuovo menu è più facile da utilizzare e l'AF in tempo reale ha dimostrato di essere incredibilmente efficace; in altre parole, non ho dovuto usare il follow-focus. Anche lo schermo orientabile con funzione touch rende le riprese molto più facili in situazioni difficili. Nonostante l'abbia usata per intere giornate sotto la luce del sole, non ho avuto problemi di surriscaldamento e mi è bastata una batteria al giorno, il che la rende ancora più impressionante.

olivier schmitt sony alpha 6400 selecting the video settings on an alpha camera using the touchscreen

Sony α6400 + E PZ 18-105mm f/4 G OSS | 1/200s @ f/4.0, ISO 100

Ho avuto la fortuna di provare anche il nuovo 12-24mm f/2.8 G Master e devo dire che è un mostro! Sono stato tentato di usarlo per tutte le riprese del film, ma alla fine ho usato anche il 24mm f/1.4 GM, il 16-35mm f/2.8 GM, il 24-70mm f/2.8 GM e il 70-200mm f/2.8 GM. In più, ho potuto provare il 70-200mm su un Ronin S. Era pesante, ma i risultati sono stati eccezionali!

Mi piacerebbe condividere un paio di dritte sul mio modo di lavorare con la fotocamera: come d'abitudine, ho dedicato qualche minuto a configurare le impostazioni video predefinite dal selettore. Lo trovo utile per risparmiare tempo e avere coerenza tra situazioni di ripresa differenti. Sulla ghiera in alto, per esempio, configuro le mie tre impostazioni video predefinite: modalità 1 per il 4K a 25p All-Intra, modalità 2 per il 4K a 100p (perché riprendo in PAL) con il nuovo codec XAVC HS e per finire modalità 3 per il mio speciale profilo "notte". Ho impostato anche i tasti di scelta rapida, per muovermi in modo più semplice e veloce.

olivier schmitt sony alpha 6400 cameraman checks the framing of a man about to dive into a pool

Sony α6400 + E PZ 18-105mm f/4 G OSS | 1/320s @ f/4.5, ISO 100

Quando è arrivato il momento delle riprese, molte le ho fatte in controluce perché volevo provare la gamma dinamica del sensore (valutata a +15 stop) in 4:2:2 a 10 bit. Ho capito che non dovevo preoccuparmi di bruciare i bianchi o delle differenze di esposizione tra interni ed esterni perché questa fotocamera gestisce molto bene i cambi luce estremi.

olivier schmitt sony alpha 6400 cameraman checks the frame of a couple seated at a breakfast table

Sony α6400 + E PZ 18-105mm f/4 G OSS | 1/160s @ f/4.0, ISO 100

Il progetto è stato molto divertente, oltre a essere una straordinaria occasione per provare questa incredibile novità nel mondo delle fotocamere. Indipendentemente dalla propria bravura ed esperienza, circondarsi di altri professionisti è un modo per portare avanti i progetti a cui si sta lavorando e per aprire la porta a nuove opportunità. Colgo l'occasione per ringraziare l'intera troupe e gli attori, senza i quali questo progetto non avrebbe preso forma. Un altro aspetto importante è la pianificazione delle riprese. Questo cortometraggio ha richiesto oltre un mese di preparazione e organizzazione: passare più tempo a pianificare che a riprendere sul campo è il modo per affrontare questo tipo di progetti. Questo sempre. Bisogna credere in se stessi e nelle proprie capacità di creare contenuti splendidi!

olivier schmitt sony alpha 6400 olivier checks the external monitor image on his alpha camera mounted on a tripod

Sony α6400 + E PZ 18-105mm f/4 G OSS | 1/500s @ f/4.0, ISO 400

Prodotti in evidenza
SEL24F14GM
FE 24mm F1.4 GM

SEL24F14GM

SEL1224GM
FE 12-24 mm F2.8 GM

SEL1224GM

SEL1635GM
FE 16-35mm F2.8 GM

SEL1635GM

SEL2470GM
FE 24-70 mm F2,8 GM

SEL2470GM

SEL70200GM
FE 70-200 mm F2,8 GM OSS

SEL70200GM

Articoli correlati


x